Domande Frequenti


Cos'è la Radiestesia?

Foto Il corpo umano emette onde elettriche e magnetiche che forniscono informazioni riguardanti sia lo stato fisico che il piano emozionale. Non solo gli organi e le cellule tutte del nostro corpo emettono campi vibrazionali . Tutti i ricordi, le paure, le emozioni che viviamo lasciano “segni” e “segnali”, sia nel corpo fisico che nel corpo vitale ed energetico. Questi “segnali vibrazionali” possono essere letti ed interpretati. Ricerche scientifiche dimostrano che nel nostro corpo esistono miliardi di neuroni la cui attività non è attribuibile agli ordinari cinque sensi riconosciuti (vista, udito, tatto, olfatto, gusto). Questo significa che nel nostro cervello e quindi nel sistema nervoso esistono contatti e legami attribuibili al cosiddetto “sesto senso”. In altre parole la capacità percettiva e sensitiva umana è riconducibile a questa attività del sistema nervoso ancora non perfettamente chiara alla scienza. Nel nostro cervello esistono capacità percettive così “sottili” che nessuno strumento potrà mai riprodurre. La Radiestesia è la capacità umana di percepire i segnali vibrazionali provenienti dalla materia tutta, visibile e non visibile. Il Pendolo e il Biotensor sono gli strumenti che più frequentemente si usano per le rilevazioni radiestesiche; il movimento che essi prendono è dovuto ad impercettibili impulsi che il sistema nervoso imprime alla mano che li impugna . È notevole quando il Radiestesista avverte e trova l’acqua (spesso a decine e decine di metri di profondità! ). Presumibilmente una sezione del nostro cervello è in grado di sintonizzarsi su precise frequenze della materia visibile (es. acqua) e non visibile (pensieri, sensazioni, ricordi).


Cos'è e come si rileva il Campo Radiante e Aurico Umano?

Così come il sistema circolatorio determina la temperatura corporea, le nostre emozioni, i ricordi, le paure, le gioie, gli eventi tutti creano una “temperatura vibrazionale” e una “memoria radiante” che il nostro corpo registra. Molti sono i segnali che con la Radiestesia si può captare durante un test percettivo. Spesso avverte una lieve corrente elettrica o un leggero flusso caldo o freddo o un vuoto energetico dalla persona che riceve il test . Altre volte si avverte un segnale (dolore – formicolio – vibrazione ) come riferimento empatico. Questi segnali oltre che essere avvertiti andranno poi correttamente interpretati per rendere utile il test. Generalmente si utilizzano il Pendolo o il Biotensor (LEDEC) per “tradurre” in informazioni razionali le percezioni avute. Il segnale che viene percepito dall’Operatore corrisponderà ad un movimento (rotatorio, oscillatorio, orario, antiorario) dello strumento che si sta usando.

 
   

Via delle Vestali, 23 - 00181 Roma - Tel: 06 7856345